Conferenza internazionale “Marx 201. Ripensare l’alternativa”

Conferenza internazionale “Marx 201. Ripensare l’alternativa”

    Trenta prestigiosi studiosi provenienti da 14 paesi e rilevanti esponenti politici e sindacali, tra i quali Luciana Castellina, Maurizio Landini e Álvaro García Linera (vicepresidente della Bolivia), si sono ritrovati all’Università di Pisa, dall’8 al 10 maggio al Polo Carmignani, per la Conferenza Internazionale dal titolo “Marx 201. Ripensare l’alternativa”, a cura dei professori Alfonso Maurizio Iacono, dell’Ateneo pisano, e Marcello Musto, della York University di Toronto. L’appuntamento pisano si è proposto di discutere in modo critico e innovativo, nelle nove sessioni plenarie in cui si è articolato, i temi classici della riflessione marxiana (Capitalismo, Democrazia, Lavoro, Comunismo) e parallelamente di sviluppare un’analisi approfondita su alcune tematiche non frequentemente accostate al suo pensiero: Nazionalismo, Migrazione, Ecologia, Religione, Genere.

    I lavori hanno inteso mostrare un Marx molto diverso dalla vulgata che lo ha descritto come dogmatico, economicista ed eurocentrico. Al contrario, le sue idee sono ancora indispensabili per comprendere la società capitalista e ripensare un modello economico-sociale alternativo. “Marx – afferma il professor Iacono– si pose il problema di come funzionasse un sistema che in nome della libertà si basava contraddittoriamente ma fondamentalmente sullo sfruttamento dell’uomo sull’uomo e lo analizzò criticamente. Cercò di disvelare quell’imbroglio sottile e diffuso secondo cui i processi economici sarebbero naturali ed eterni e quindi immutabili, mentre invece sono storici e come tali modificabili dagli uomini. La sua idea era che potessero e dovessero essere gli sfruttati a mutare quello stato di cose, ritrovando dignità, orgoglio, autonomia mentre cercavano un futuro alternativo per loro e per tutti. Le realtà dello sfruttamento e delle diseguaglianze sono ancora presenti, tragiche e minacciose. Ma l’alternativa va oggi ripensata criticamente alla luce delle esperienze passate e a partire dei problemi che incombono, da quelli ambientali a quelli razziali, da quelli di genere a quelli economici.

    Qui di seguito, riportiamo un articolo di Tiziano Tussi, che ha analizzato criticamente alcune relazioni presentate nel corso della Conferenza Internazionale.

    marx-201-definitivo